HOMEPAGE

STYLE FILE

#10 USA

SCOPRITE L’AMERICA DEI GALLERISTI STEVE PULIMOOD E PAYAL PAREKH NELLA DECIMA EDIZIONE DI WALLPAPER* E NELLA SERIE STYLE FILE DEGLI OROLOGI TUDOR

Visto da Wallpaper*,
Fotografo Jeremy Liebman

LA DECIMA TAPPA DEL TOUR MONDIALE TUDOR STYLE FILE CI PORTA A NEW YORK, DOVE UNA COPPIA DI GALLERISTI CI OFFRE UN ASSAGGIO DELLA GRANDE MELA FACENDOCI SCOPRIRE UN NEGOZIO DI DOLCIUMI DI ALTA CLASSE E UNA GALLERIA FOTOGRAFICA ALL’ULTIMO GRIDO IN ZONA CENTRAL PARK

Visto da Wallpaper*,
fotografo Andy Barter

I MIGLIORI LUOGHI DA VISITARE PER PULIMOOD E PAREKH

Pulimood e Parekh ci svelano i loro luoghi del cuore, tra cui un vero tempio per gli appassionati di moda e un ristorante sui generis ricavato da una fabbrica dismessa, il tutto condito con un salto fuori città alla scoperta di un paradiso gastronomico.

Beacon’s Closet, Brooklyn

1 H

Situato nel quartiere di Williamsburg, Beacon’s Closet è una vera istituzione in fatto di abbigliamento: qui si possono comprare e vendere i capi più disparati, dagli anni ’50 agli anni ’80, senza trascurare i classici della moda contemporanea, disponibili a prezzi abbordabili. Un labirinto sconfinato di scaffali tutti da scoprire.

88 N 11th Street

www.beaconscloset.com

Asia Society Museum, Manhattan

1 H

L’Asia Society Museum ospita le mostre d’arte asiatica e asiatico-americana più all’avanguardia, spaziando dall’arte tradizionale a quella contemporanea.

www.asiasociety.org

The Fat Radish, Manhattan

2 H

Un ex salumificio dall’intonaco cadente e dall’arredo svogliatamente chic fa da cornice a una cucina generosa e dal respiro internazionale.

17 Orchard Street

www.thefatradishnyc.com

Higher Pictures, Manhattan

POMERIGGIO

Questa galleria di tendenza è specializzata in opere contemporanee e mid-century, con un’attenzione particolare al revisionismo storico nella fotografia. Tra le mostre recentemente allestite spicca il nome di Jessica Eaton, collaboratrice di Wallpaper*.

980 Madison Avenue

www.higherpictures.com

Blue Hill at Stone Barns

WEEKEND

Gli abitanti di Manhattan adorano mettersi in marcia per raggiungere questa fattoria, situata a una cinquantina di chilometri di distanza. Al posto dei menu, i clienti possono scegliere tra gli oltre 100 ingredienti offerti, aggiornati di giorno in giorno, e approfittare così delle copiose bontà prodotte nella valle dell’Hudson.

Pocantico Hills, Upstate New York

www.bluehillfarm.com

DUE GALLERISTI DEL LOWER EAST SIDE, ANIMATI DA UNO SPIRITO GIOVANILE

A far incrociare le strade di Steve Pulimood e Payal Parekh è stata l’euforica scena artistica di Manhattan. Pur essendo cresciuti entrambi a Baltimora, nel Maryland, i due s’incontreranno soltanto in un secondo momento a New York. Dopo aver siglato il suo primo affare nel mondo dell’arte all’età di 18 anni con l’acquisto di un’opera firmata Damien Hirst, Pulimood si laurea in storia dell’arte alla Columbia University e studia disegno rinascimentale all’Università di Oxford, per iniziare la sua carriera come critico d’arte.

Parekh segue un percorso simile: dopo gli studi si trasferisce a Londra per lavorare nel reparto di arte contemporanea di Sotheby’s e tornare in seguito a New York in veste di consulente per artisti e compratori.

All’inizio dell’anno i due uniscono le forze per aprire una galleria, la “Room East”, il cui nome nasce da un’idea di Pulimood, che prende spunto da una rivista pubblicata 50 anni fa dall’architetto e designer Ettore Sottsass. Nel giro di poco tempo la “Room East” si afferma nell’esuberante scena artistica del Lower East Side, nota per la sua alta concentrazione di gallerie.

“Per me era molto importante iniziare su basi solide, con umiltà e finanze indipendenti”, afferma Pulimood, che ultimamente ha sviluppato una forte passione per quella che definisce “astrazione dipinta”. “Voglio dimostrare come l’arte non sia soltanto appannaggio dei più facoltosi.”

“L’arte è diventata molto più fruibile da ogni punto di vista”, concorda Parekh. “Ci sono mega-gallerie di alto livello così come giovani gallerie in erba, come la nostra: luoghi grazie ai quali l’acquisto di opere d’arte diventa una possibilità per tutti.”

“C’è una ventata di energia che attraversa il mondo artistico in questo momento”, aggiunge. “La competizione è tanta, ma questo costituisce anche una fonte d’ispirazione. Abbiamo un progetto chiaro e un business plan solido. Miriamo a crescere nel tempo, per lasciare un segno, e questo è il momento adatto per dar vita ai nostri sogni”.

AL CROCEVIA FRA
VINTAGE E VELOCITÀ

Pur riflettendo la forma originale e le proporzioni del modello degli anni '70, il TUDOR Heritage Chrono presenta una serie di nuovi dettagli dal design straordinario: le estremità smussate e lucidate delle anse, le spallette proteggi-corona lucenti e stilizzate, e il bordo zigrinato della lunetta girevole e dei pulsanti, situati a fianco di una corona a vite per migliorarne la presa.

STYLE FILE

#11 UNGHERIA

SCOPRITE L’UNGHERIA DELLO STILISTA LUU ANH TUAN NELL’UNDICESIMA EDIZIONE DI WALLPAPER* E NELLA SERIE STYLE FILE DEGLI OROLOGI TUDOR

Visto da Wallpaper*,
fotografa Carol Sachs

STYLE FILE

#12 UK

SCOPRITE IL REGNO UNITO DELLO STILISTA CHARLIE CASELY-HAYFORD NELLA DODICESIMA EDIZIONE DI WALLPAPER* E NELLA SERIE STYLE FILE DEGLI OROLOGI TUDOR

Visto da Wallpaper*,
fotografo Leon Chew

VEDI IL TRAILER

LE SERIE STYLE FILE DI WALLPAPER* E DEGLI OROLOGI TUDOR

Scopri le serie Style File di Tudor e di Wallpaper* Magazine su iPad, un giro del mondo per conoscere i talenti locali e visitare i luoghi più alla moda.

STYLE FILE

#01 FRANCIA

Anche i viaggiatori più navigati amano scoprire luoghi attraverso gli occhi della cultura locale, come una mano che ci guida dolcemente verso nuovi territori, o che ci offre un punto di vista piacevolmente familiare. Tenendo presente questi elementi, abbiamo ideato una serie di Stylefile, specifici per ogni paese, dossier che evitano ogni tipo di cliché e appunti raccolti ’sul campo’ per l’esploratore contemporaneo che sa veramente qual è la sua destinazione.

Scoprite la Francia con gli occhi del designer Noé Duchaufour-Lawrance nella prima edizione della serie Style File degli orologi Tudor e Wallpaper*

Visto da Wallpaper*,
fotografo Andy Barter

STYLE FILE

#02 AUSTRALIA

Scoprite l’Australia degli architetti Anthony Burke e Gerard Reinmuth nella seconda edizione di Wallpaper* e nella serie Style File degli orologi Tudor

Visto da Wallpaper*,
fotografo Jordan Graham

STYLE FILE

#03 CINA

Scoprite la Cina della stilista cinese Masha Ma nella terza edizione di Wallpaper* e nella serie Style File degli orologi Tudor.

Visto da Wallpaper*,
fotografo Alexandre Guirkinger

STYLE FILE

#04 BRASILE

SCOPRITE IL BRASILE DI JUAN PABLO ROSENBERG NELLA QUARTA EDIZIONE DI WALLPAPER* E NELLA SERIE STYLE FILE DEGLI OROLOGI TUDOR

Visto da Wallpaper*,
fotografo Vava Ribeiro

STYLE FILE

#05 SVEZIA

SCOPRITE LA SVEZIA DELLA DESIGNER SUSANNA WÅHLIN NELLA QUINTA EDIZIONE DI WALLPAPER* E NELLA SERIE STYLE FILE DEGLI OROLOGI TUDOR

Visto da Wallpaper*,
fotografa Elisabeth Toll

STYLE FILE

#06 GERMANIA

SCOPRITE LA GERMANIA DEL PROFUMIERE GEZA SCHOEN NELLA SESTA EDIZIONE DI WALLPAPER* E NELLA SERIE STYLE FILE DEGLI OROLOGI TUDOR

Visto da Wallpaper*,
fotografo Noshe

STYLE FILE

#08 SVIZZERA

SCOPRITE LA SVIZZERA DEGLI ARCHITETTI BÉNÉDICTE MONTANT E CARMELO STENDARDO NELL’OTTAVA EDIZIONE DI WALLPAPER* E NELLA SERIE STYLE FILE DEGLI OROLOGI TUDOR

Visto da Wallpaper*,
fotografo Daniel Stier

STYLE FILE

#09 GIAPPONE

SCOPRITE IL GIAPPONE DELLA MODISTA GRIS UCHIYAMANELLA NONA EDIZIONE DI WALLPAPER* E NELLA SERIE STYLE FILE DEGLI OROLOGI TUDOR

Visto da Wallpaper*,
fotografo Takashi Osato