HOMEPAGE

STYLE FILE

#01 IL SARTO PATRICK GRANT

PATRICK GRANT

“La sottile seduzione del lusso è strettamente legata alla sua essenzialità”, afferma Patrick Grant, proprietario della sartoria Norton & Son di Savile Row e direttore creativo della piccola etichetta affiliata E. Tautz. “Quando qualcosa diventa onnipresente, perde lustro”. Secondo Grant, gli abiti di Savile Row, con le loro tecniche di produzione su misura e una distribuzione limitata, sono lussuosi per definizione.
La Norton & Sons utilizza solo stoffe inglesi, poiché Grant pensa che siano le migliori in circolazione. Con un team di sarti che realizza solo circa 200 abiti all’anno, i design Norton vengono “realizzati con più calma e attenzione, e quindi in modo più costoso. Il risultato finale è gratificante e di grande fascino”.
Grant ha acquistato la Norton & Sons otto anni fa, dopo aver letto un annuncio sul Financial Times: “Vendesi sartoria su misura”. Il fattore innovativo vincente deriva dall’abilità unica di mescolare sensibilità tradizionali e moderne. Le sue collezioni prendono spunto da un po’ di tutto: dall’abito buono della domenica dell’India occidentale allo stile caraibico, o scozzese, fino alle icone religiose kitsch o al mix multiculturale di Londra. “Quello che conta sono i dettagli”, dice. “Il fazzoletto che spunta dal taschino, calzini rossi sgargianti. È un’affermazione di stile”.

Visto da Wallpaper*,
Fotografo Marius W Hansen

STYLE FILE

#01 GALLERIA FOTOGRAFICA

TANTO CON POCO

“I nostri abiti vengono realizzati con calma e attenzione. Il risultato è gratificante e di grande fascino, la differenza è tangibile”.

PATRICK GRANT

PAROLA D’ORDINE

Il tavolo da lavoro di Grant nel suo atelier a Wapping, con gli strumenti di lavoro di tutti i giorni, fra cui i tessuti della sua ultima collezione. L’orologio Tudor Heritage Black Bay ha un elegante ma robusto cinturino in tessuto nero.

SCOPRI IL TUDOR HERITAGE BLACK BAY

STYLE FILE

#01 IMMAGINI E ISPIRAZIONI

08:00

Broadway Market

Per andare all’atelier E. Tautz, a Wapping, Patrick Grant va in bicicletta lungo il Tamigi e passa anche per il Broadway Market. “Quando pedalo per Londra mi sento sempre ispirato”, dice. “Le strade di questa città forniscono continui spunti grazie a uno stile d’abbigliamento culturale ed etnico incredibilmente ricco”.

09:00

Atelier E. Tautz,
Wapping, Londra

Lo studio di Grant è già di per sé una fonte di ispirazione. “Attualmente stiamo lavorando alla collezione primavera/estate 2014”, dice Grant. “È molto ricca: tutta seta e stampe, con forme morbide e fluide. Mi sono ispirato all’eleganza edoardiana e ai Teddy boy, allo stile Peacocks degli anni ‘70, alla cultura africana e mediorientale”.

12:30

Stour Space,
Tower Hamlets,
Londra

Uno spazio studio collaborativo per mostre e performance al fiume Lea, davanti all’Olympic Stadium, che fornisce a Grant una costante fonte di ispirazione.

13:30

The Counter Café,
Hackney Wick,
Londra

Il Counter Café, situato all’interno dello Stour Space, è perfetto per il pranzo. Si trova nel dedalo di atelier e magazzini nella zona di Hackney.

14:30

Savile Row

Grant passa il pomeriggio nell’atelier della Norton & Sons a Savile Row. “A Savile Row siamo circondati dall’arte – sia nelle boutique-gallerie di Cork Street, che nelle mega gallerie di Hauser & Wirth e Blain/Southern in Hanover Square”.

16:00

Tate Britain,
Millbank, Londra

Quando può, Grant ama trascorrere il suo tempo alla Tate Britain, alla Tate Modern e alla Hayward Gallery. “L’arte svolge un ruolo molto importante nelle nostre collezioni. Ci sono molte affinità fra l’arte visiva e il tipo di abbigliamento moderno che creiamo”.

17:00

Berry Bros & Rudd,
St James’s Street,
Londra

Quando finisce di lavorare, Grant ama acquistare shortbread (tipici biscotti inglesi di pasta frolla al burro) e vino. “Mi faccio ispirare dai vecchi negozi che rappresentano alla perfezione il patrimonio, la qualità e l’eccentricità britannici. L’enoteca Berry Bros & Rudd è una splendida e stravagante capsula del tempo, fragile e bella nelle sue antiche strutture in legno: uno dei negozi più suggestivi del mondo”.

19:00

The Wolseley,
Piccadilly, Londra

Il caffè ristorante in St James’s Street è fonte di ispirazione per Grant con le perfette cene eleganti che offre. “Cibo e ristoranti sono molto importanti per me”, dice. “Tendo a pranzare in luoghi storici, affascinanti e che servono cibo straordinario”.

21:00

Brasserie Zédel,
Sherwood Street,
Londra

Grant trova ispirazione nell’Art Deco Bar Américain, situato al piano terra dell’ex Regent Palace Hotel.

STYLE FILE

#01 TUDOR MATERIA E MANUALITÀ

IL SAVOIR-FAIRE TUDOR

Il processo di produzione dei cinturini degli orologi Tudor, realizzati a mano, risale a molti secoli fa. Con il suo perfetto intreccio funzionale e di colori, il tessuto è fondamentale per l’orologiaio come lo è per il sarto. L’uso dei tessuti da parte di Tudor si ispira agli orologi militari e al classico cinturino della NATO, e rafforza l’identità sofisticata e moderna del marchio, che dona uno stile all’avanguardia, ma anche un grande comfort al polso.

SCOPRI IL TUDOR HERITAGE BLACK BAY

#02 L’INGEGNERE CHARLES MORGAN

#03 IL DESIGNER NITZAN COHEN

#04 LO CHEF CHRISTOPHE DUFAU

#05 L'ARTISTA DEL VETRO J. M. WINTREBERT

#06 IL PROFUMIERE BEN GORHAM

#07 IL GIOIELLIERE JORDAN ASKILL

#08 L'ARTISTA MIKE PERRY

#09 IL MIXOLOGO MATT WHILEY

#10 L’ARTISTA DEI FIORI AZUMA MAKOTO

#11 L’ARTISTA DELLA LUCE KIT WEBSTER

#12 IL CALZOLAIO MASARU OKUYAMA