HOMEPAGE

STYLE FILE

#12 IL CALZOLAIO MASARU OKUYAMA

MASARU OKUYAMA

Nella vita di Masaru Okuyama, giovane calzolaio di Hong Kong, ci sono stati due momenti fondamentali. Il primo risale al periodo della sua infanzia, quando in Giappone partecipò a una festa tradizionale che celebra i più giovani della società e augura loro di crescere sani e forti. “Avevo solo tre anni e per la prima volta indossavo delle vere scarpe con la suola in pelle”, afferma Okuyama. “Nella foto che mi hanno scattato quel giorno, si vede dal mio sguardo quanto fossi fiero di indossare quelle scarpe”. La seconda? La volta in cui vide la pubblicità di una macchina, in TV. In una galleria del vento veniva emesso fumo colorato lungo il profilo di un veicolo, dimostrandone l’aerodinamica. “Fu sorprendente per me, e anche ora, quando disegno le curve di una scarpa, immagino quel fumo muoversi intorno al design delle linee”.


Laureato presso il Nihon University College of Art e allievo del calzolaio giapponese Chihiro Yamaguchi, Okuyama lavora alle sue creazioni nel suo garage-atelier. Prende meticolosamente le misure dei piedi dei clienti, modella a mano la forma di legno per le scarpe e realizza diverse paia di prova, continuando a perfezionarle e rifinirle fino ad ottenere la calzatura voluta. Questo tipo di lavoro può richiedere anche sei mesi. “Non esistono due persone al mondo che abbiano piedi perfettamente identici”, afferma. “Persino i nostri due piedi sono diversi tra di loro, nella lunghezza e nella larghezza. Quando le scarpe sono realizzate su misura, seguendo le dimensioni esatte di ognuno dei due piedi, non c’è bisogno di privilegiare il comfort di un piede a scapito dell’altro. Dopotutto, ogni piede è unico, come un’impronta digitale”.

Visto da Wallpaper*,
Fotografo Jan Lehner

STYLE FILE

#12 GALLERIA FOTOGRAFICA

L'UOMO E LE SUE SCARPE

“Le scarpe possono cambiare lo stato d’animo delle persone”.

MASARU OKUYAMA

LO STILE TUDOR

Sulla destra: pelle, campioni di vernice e lo stampo del calzolaio nel suo atelier.

SCOPRI IL TUDOR FASTRIDER BLACK SHIELD

STYLE FILE

#12 IMMAGINI E ISPIRAZIONI

08:00

Di mattina

“La natura è sempre una fonte d’ispirazione per me”, afferma Okuyama. “Per questo motivo, la mattina, prima di accompagnare i miei figli a scuola, passo un’ora al parco con loro. È molto importante per me, mi aiuta a rilassarmi e a liberare la mente per affrontare al meglio la giornata che mi aspetta”.

09:00

All’opera

Il momento di mettersi all’opera. “Ho scoperto per la prima volta la magia delle calzature realizzate a mano quando ho comprato un paio di scarpe Edward Green. Avevo 24 anni, ma indossandole mi sono sentito immediatamente più maturo. Ho capito allora che le scarpe possono cambiare lo stato d’animo delle persone, non soltanto l’aspetto esteriore”.

14:00

Di pomeriggio

“Di pomeriggio continuo a lavorare su nuovi progetti di scarpe. Le mie calzature si rifanno alle forme classiche, per questo motivo, anche quando creo nuovi design, lo faccio sempre nel rispetto del design calzaturiero tradizionale. Realizzare scarpe su misura vuol dire avere un approccio molto personale. Devo incontrare il cliente almeno tre volte prima di ultimare un paio di scarpe”.

18:00

Dopo il lavoro

“I clienti passano spesso dopo l’orario di lavoro, verso le sei o le sette di sera. Hong Kong è perfetta per il mio stile di vita. Questa città offre un’atmosfera internazionale, senza bandiere. Non ho mai l’impressione di essere in un luogo piccolo, isolato, ma sento di poter incontrare persone di ogni tipo, scambiare idee. Mi fa sentire vivo e aperto alle novità”.

STYLE FILE

#12 COMBINAZIONI TUDOR

IL SAVOIR-FAIRE TUDOR

“Calzature e orologi sono oggetti che esprimono una parte del carattere di una persona, come la serietà”, afferma Okuyama. Il cronografo Tudor Fastrider Black Shield presenta una carrure con finitura opaca, che mette in evidenza la pulizia delle linee tonde e la scala tachimetrica incisa sulla lunetta. “L’accostamento della ceramica nera al cinturino Alcantara® mi ricorda il processo di realizzazione di una calzatura”, afferma Okuyama.

SCOPRI IL TUDOR FASTRIDER BLACK SHIELD

#01 IL SARTO PATRICK GRANT

#02 L’INGEGNERE CHARLES MORGAN

#03 IL DESIGNER NITZAN COHEN

#04 LO CHEF CHRISTOPHE DUFAU

#05 L'ARTISTA DEL VETRO J. M. WINTREBERT

#06 IL PROFUMIERE BEN GORHAM

#07 IL GIOIELLIERE JORDAN ASKILL

#08 L'ARTISTA MIKE PERRY

#09 IL MIXOLOGO MATT WHILEY

#10 L’ARTISTA DEI FIORI AZUMA MAKOTO

#11 L’ARTISTA DELLA LUCE KIT WEBSTER