HOMEPAGE

STYLE FILE

#07 IL GIOIELLIERE JORDAN ASKILL

JORDAN ASKILL

Pur vivendo in città, il gioielliere e scultore Jordan Askill ha bisogno di essere a contatto con l’acqua tutti i giorni. Possibilmente in spiaggia, ma se non è possibile, si accontenta del lago di Central Park o della piscina vicino a casa sua. "Stare in acqua mi dà ispirazione", spiega il designer nato a Sydney, che adesso vive fra New York e Londra.

Inizialmente Askill si è dedicato all’alta moda, infatti ha lavorato per Dior Homme a Parigi fino al 2005, quando ha deciso di fondare la sua linea di gioielli prêt-à-porter. "Il mio lavoro di designer consiste nel prendere qualcosa di familiare e rappresentarlo attraverso un elemento o un mezzo differente", spiega Askill. Le sue ispirazioni vanno da Jeff Koons a Fabergé e le sue prime creazioni sono nate da oggetti della sua giovinezza – "cose che significavano qualcosa per me e che adattavo in modo tale da poterle indossare". Recentemente ha tratto ispirazione dalle specie a rischio di estinzione, come le are. "Ho letto che ne sono rimaste pochissime in Brasile", dice. "Utilizzando la tecnologia digitale posso rielaborare la forma di questi uccelli e dar loro una nuova vita".

Askill è molto affascinato dal mondo della natura. Una delle sue collane scultoree rappresenta uno stormo di rondini; un altro bracciale manchette è composto da un gruppo di cavalli selvaggi in argento con la criniera al vento, simili a un’onda equina in movimento; mentre un diadema è realizzato con elementi a forma di forcelle. Ogni esemplare è eseguito con meticolosità e fonde sapientemente arte e gioielleria, rivelando la fertile immaginazione di Askill.

Visto da Wallpaper*,
Fotografo Mark Mahaney

STYLE FILE

#07 GALLERIA FOTOGRAFICA

ISTINTO NATURALE

"Stare in acqua mi dà ispirazione".

JORDAN ASKILL

TRADIZIONE E MODERNITÀ

Le creazioni di Askill, eseguite con meticolosità, nascono dal contrasto fra tecniche moderne e tradizionali e fra mondo naturale e umano. Queste opere sono a metà fra l’arte e la gioielleria.

SCOPRI IL TUDOR FASTRIDER BLACK SHIELD

STYLE FILE

#07 IMMAGINI E ISPIRAZIONI

08:00

Una nuotata

"Ogni mattina, prima di lavorare, nuoto sempre. L’acqua mi mette sempre di buonumore quando inizio una nuova giornata. Poi vado al negozio di pietre preziose nella zona più chic di New York, quindi torno in centro, nel mio studio, per dedicarmi al design e alle questioni amministrative".

10:00

Lavoro

"Quando ripenso alla mia infanzia ricordo sempre che raccoglievo oggetti e li trasformavo in gioielli. Mi piace alterare la percezione degli oggetti: un diadema può essere una montagna o dei petali che si muovono al vento. Una pantera può assomigliare a un’imbracatura o anche a uno zaino".

18:00

Una passeggiata nel parco

"Nei mesi estivi, quando ho del tempo libero, vado al parco. Mi piace sdraiarmi all’ombra di un albero, al riparo dal sole, così posso rilassarmi e comunicare con la natura".

20:00

Guardare la TV e leggere i giornali

"Mi piace prendere quello che vedo in TV o leggo nei giornali e rielaborarlo in un contesto tridimensionale. Come le notizie relative alle specie a rischio di estinzione. Lavoro con tecnologia di stampa 3D, ma utilizzo anche tradizionali tecniche da argentiere e da incisore manuale. Il mio lavoro deve avere uno spirito contemporaneo, ma allo stesso tempo deve anche essere legato al passato".

STYLE FILE

#07 DI TUDOR LA MODERNITÀ
IN MOVIMENTO

IL SAVOIR-FAIRE TUDOR

L'energia, la modernità e il movimento che caratterizzano i gioielli di Jordan Askill si riflettono anche nell'orologio Tudor Fastrider Black Shield. Entrambi i prodotti sono infatti il risultato di varie tecniche, fra cui quella in 3D. Massicce e antigraffio, la cassa e la lunetta dell'orologio sono realizzate in ceramica nera opaca hi-tech. L'intera cassa è realizzata con un unico pezzo: un'operazione unica per gli orologi di questo segmento.

SCOPRI IL TUDOR FASTRIDER BLACK SHIELD

#08 L'ARTISTA MIKE PERRY

#09 IL MIXOLOGO MATT WHILEY

#10 L’ARTISTA DEI FIORI AZUMA MAKOTO

#11 L’ARTISTA DELLA LUCE KIT WEBSTER

#12 IL CALZOLAIO MASARU OKUYAMA

#01 IL SARTO PATRICK GRANT

#02 L’INGEGNERE CHARLES MORGAN

#03 IL DESIGNER NITZAN COHEN

#04 LO CHEF CHRISTOPHE DUFAU

#05 L'ARTISTA DEL VETRO J. M. WINTREBERT

#06 IL PROFUMIERE BEN GORHAM