HOMEPAGE

STYLE FILE

#08 L'ARTISTA MIKE PERRY

MIKE PERRY

Qual è la più grande fonte di ispirazione per le opere dell'artista Mike Perry? "Il colore", risponde lui, semplicemente. "Ma anche la vita, l'energia e la gioia. Mi piace quello che faccio, mi piace l'idea di fare arte e condividerla. È un'esperienza gioiosa". Niente tormenti stile Pollock, quindi, per questo allegro habitué di Brooklyn. L'arte di Perry è al tempo stesso divertente, intensa, astratta, semplice e complessa. Supervisiona artisticamente libri; disegna, dipinge, illustra e anima; crea sculture e installazioni "che fanno volare gli occhi, la mente e l'immaginazione". La sua voglia di collaborare e creare non conosce limiti. "Mi perdo nella mia creatività e mi piace che la gente che guarda la mia arte si lasci andare allo stesso modo".

Nato a Kansas City, nel Missouri, Perry ha vissuto a Minneapolis e a Philadelphia prima di finire a New York. Dopo la scuola ha studiato pittura al college "ma non mi piaceva molto, quindi ho preferito cambiare e studiare design grafico". Successivamente ha lavorato come direttore artistico di Urban Outfitters, "poi, otto anni fa, ho conosciuto una ragazza e mi sono trasferito a New York".

"Mi sono sempre considerato un pittore, fin da quando avevo 14 anni. Lavoro sempre su qualcosa: un disegno, un collage o una composizione. E queste cose sono presenti nei miei progetti, non sempre direttamente, ma sicuramente nello spirito". Perry è, come dice lui stesso, "affascinato, rapito e scioccato dal modo in cui il disegno manuale è capace di informare e trasformare la cultura visiva contemporanea e l'esperienza stessa della vita".

Visto da Wallpaper*,
Fotografo Jeremy Liebman

STYLE FILE

#08 GALLERIA FOTOGRAFICA

L'ARTE DELLA MATERIA

"Mi piace quello che faccio. Mi dà grande gioia".

MIKE PERRY

TUDOR RÉTRO-CHIC

Perry si ispira ai "colori, alla vita e all'energia". Quando lavora si perde nei meandri del tempo e della sua immaginazione.

SCOPRI IL TUDOR GLAMOUR DOUBLE DATE

STYLE FILE

#08 IMMAGINI E ISPIRAZIONI

07:00

Di prima mattina

"Sono un mattiniero. Mi alzo e mi faccio la doccia, poi vado a piedi al mio studio. Prendo un caffè e accendo la radio. Cerco di sbrigare il più velocemente possibile le questioni amministrative e leggo subito le e-mail, così poi mi resta più tempo per dedicarmi a quello che amo di più. Non sempre riesco a rispettare questa tabella di marcia, ma cerco comunque di andare avanti".

11:00

Lavoro

"Quando lavoro su un'illustrazione cerco di raccogliere più informazioni e materiale possibili e lascio spazio ad ogni singola idea e ispirazione. Il mio obiettivo in parte è familiarizzare con il soggetto, creando nuove idee e approcci".

13:00

Pranzo

"A Brooklyn le strade sono caotiche, i parchi sono tranquilli, ci sono bei caffè e ristoranti (Flatbush Farm è uno dei miei preferiti), e tutto questo si trova incredibilmente a pochi passi. Sono felice di vivere a NYC".

14:15

Viaggi

"I sentimenti e gli stati d'animo si insinuano in un mondo estetico che a volte ricorda un Big Bang acquerellato, altre volte un collage di sogni ad occhi aperti. Le forme che creo possono sembrare infantili, ma i viaggi esistenzialisti che le ispirano non lo sono mai. Quando contemplo questo universo estatico, cerco sempre di trasmettere un'idea di gioia e piacere. Torno a casa verso le 19".

STYLE FILE

#08 TUDOR L'INNOVAZIONE

IL SAVOIR-FAIRE TUDOR

"Adoro l'orologio Glamour Double Date di Tudor", dice Mike Perry. "Ha un aspetto solido, frutto di una straordinaria maestria artigiana". Un design semplice e innovativo dal fascino rétro-chic. Questo segnatempo sfoggia una scintillante cassa e una doppia lunetta in acciaio lucido, che racchiudono uno splendido quadrante con delicate lancette traforate e un vetro zaffiro bombato. "È uno straordinario esemplare di design", dice Perry.

SCOPRI IL TUDOR GLAMOUR DOUBLE DATE

#09 IL MIXOLOGO MATT WHILEY

#10 L’ARTISTA DEI FIORI AZUMA MAKOTO

#11 L’ARTISTA DELLA LUCE KIT WEBSTER

#12 IL CALZOLAIO MASARU OKUYAMA

#01 IL SARTO PATRICK GRANT

#02 L’INGEGNERE CHARLES MORGAN

#03 IL DESIGNER NITZAN COHEN

#04 LO CHEF CHRISTOPHE DUFAU

#05 L'ARTISTA DEL VETRO J. M. WINTREBERT

#06 IL PROFUMIERE BEN GORHAM

#07 IL GIOIELLIERE JORDAN ASKILL